A te non ti spoglierebbe nessuno

Galeotta fu la pubblicità. La cornice è quella di Omnibus, il talk-show mattutino che va in onda su La7, condotto da Alessandra Sardoni. Durante l’intervallo della puntata dedicata a Berlusconi e agli esami del G20 il sottosegretario alla Difesa, Guido Crosetto del Pdl, risponde alla giornalista de La Stampa, Antonella Rampino, che continua a sostenere che per il bene dell’Italia Silvio Berlusconi dovrebbe fare un passo indietro. Crosetto, abituato a non andarci tanto per il sottile, attacca la cronista a telecamere spente. Secondo il racconto della Rampino, “Crosetto mi passa davanti dicendomi: L’argomento che devo usare con te lo sai qual è… E’ che a te non ti spoglierebbe nessuno”. Quindi la replica della giornalista: “Abbi il coraggio di dirlo in diretta, mostra che la tua cultura è esattamente quella di tutto il centrodestra”.

E nel mirino ci finisce il Cav – Alla scena ha assistito tutto lo studio: cameramen, conduttore e tecnici. Tra i presenti c’era anche il giornalista del Foglio, Lanfranco Pace, che in un video postato e quindi rimosso dal sito conferma la frase di Crosetto. “Quando ho parlato di spogliarelliste – ha spiegato poi la Rampino – io non mi riferivo ovviamente a tutte le deputate del Pdl: la mia è stata una risposta-battuta alla sua provocazione: Allora candidati tu…”. Quindi la frase non propriamente garbata di Crosetto viene rigirata dalla Rampino per attaccare Berlusconi: “Loro sminuiscono gli argomenti ai quali non sanno cosa rispondere. Del resto, questo è proprio il prontuario di Berlusconi: ridere quando gli avversari dicono qualcosa di scomodo. E’ un misto tra presa in giro e insulto, per impedirti di parlare. Come quando Paolo Liguori ad Agorà mi disse: Ti prendo a schiaffi, e cominciò a urlare per non farmi parlare. Tu non devi poter esprimere le tue opinoni. Berlusconi è fatto così e anche Crosetto è fatto così”.

Nuovo attacco e l’abbandono – Peccato poi che la giornalista de La Stampa sia vittima degli improperi anche del gioranlista del Foglio, Lanfranco pace, che l’apostrofa: “Sei una stupida, una cretina, una poveretta”. Quindi riparte la diretta, e la Rampino decide di abbandonare la trasmissione. “Mi ha detto, urlando, che ero una stupida, una pazza e una poveretta. Anche a microfoni aperti. E perché ho difeso l’euro. Ed è chiaro che per Pace – e Ferrara, che la scorsa settimana mi ha ridicolizzato sul Foglio per la mia rassegna stampa a Radio3 – io non sono abbastanza intelligente. E nemmeno spogliabile, ça va sans dire”.

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a A te non ti spoglierebbe nessuno

  1. quella è feccia umana!

  2. Raffaele scrive:

    Più che altro sessisti maleducati e zotici.
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *