Atti giudiziari

Generalmente quando torno a casa e dentro la buca delle lettere trovo un avviso di mancato recapito di  raccomandate, ho sempre un lieve sussulto. Retaggio di anni nei quali le multe per eccesso di velocità fioccavano a più non posso ed il postino era persino diventato un buon amico, tale era la frequenza con la quale raccoglieva la mia firma sul suo registro ed ascoltava il mio scontato sfogo di frustrazione. Ma adesso era un pò che non ricevevo più nulla del genere, quindi con sorpresa mista ad un pò di preoccupazione (perchè non si sa mai…), apro la busta verde contenente lo scontrino postale, dove testualmente leggo: Raccomandata  A.G. N° ecc ecc. “Atto Unep Co Procura Repubblica Co Tribunale di Milano  Sezione Penale”. Un brivido di freddo glaciale mi percorre ogni vertebra della colonna, mentre il cervello cerca di decifrare nelle sigle dell’avviso, qualche notizia in più, che possa accendere una luce nel buio dello sconforto. Niente. Non resta che aspettare l’ indomani per recarsi alle Poste e ritirare la lettera. Ma questo tipo di attesa per me non è mai facile, so già che la notte non dormirò, cosa avrò fatto, cosa dirò alla moglie, non mi viene in mente nulla che possa giustificare una lettera dal Tribunale Penale di Milano. Avrò scritto qualcosa sul Blog che ha fatto arrabbiare qualcuno? Penso a Berlusconi, anche lui avrà ricevuto una lettera come la mia? Chissà. Ma io non ho Ghedini ed altri 799 avvocati a cui telefonare, chiedere conforto e protezione. Bisogna per forza aspettare. La mia coscienza mi dice di stare tranquillo, ma se ne sentono così tante.

Giunge finalmente questa mattina e l’ impiegata mi consegna la busta, voluminosa. Appena la apro capisco subito di cosa si tratta, sono trascorsi 3 anni, ma la giustizia ha seguito il suo corso.

Insieme al mio nome ce ne sono tantissimi altri, di ogni regione d’Italia, sotto la dicitura “persone offese”. L’ imputato invece è della zona di Milano.

Tre anni fa, nonostante una considerevole esperienza negli acquisti online,  rimasi truffato di una macchina fotografica che non mi venne mai spedita. In questa truffa (caso Stearte), rimasero coinvolte centinaia di persone. All’ epoca feci un esposta alla Polizia Postale, lo feci perchè questa persona, dopo essere stata espulsa da Ebay, aveva aperto un negozio virtuale e continuava a vendere prodotti che non avrebbe mai consegnato. Volevo evitare che altre persone ci cascassero. In quel periodo, sui forum di ebay, si lessero storie veramente tristi. Gente che aveva risparmiato un anno per comprarsi finalmente un portatile, gente che aveva acquistato un regalo e non aveva altri soldi per ricomprarlo, gente arrabbiata e gente delusa dalle tutele vigenti per questo tipo di acquisti. Io dopo l’esposto alla Polizia Postale, non ci pensai più.

Ora il 15 luglio, nel bel mezzo delle mie ferie estive, dovrò recarmi a Milano. Ci andrò perchè voglio conoscere la persona che al telefono mi aveva convinto ad essere paziente, che la macchina fotografica me l’avrebbe spedita, e mentre io attendevo, altre persone cadevano nella rete. Ci andrò perchè vorrei capire esattamente come si sono svolti i fatti. Ma una domanda vorrei porre al Sostituto Procuratore di Milano: Con tutte le persone convocate, provenienti da ogni parte d’Italia, non poteva fissare l’ udienza almeno alle 11 del mattino? Per essere presenti alle 9 a Milano, molti dovranno partire il giorno prima. Ma queste forse sono quisquilie, pinzillacchere, come diceva il grande Totò.

Questa voce è stata pubblicata in Giustizia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Atti giudiziari

  1. speradisole scrive:

    Tutto sommato la notizia è buona.
    Può darsi anche che ti rimborsino qualcosa, almeno il prezzo pagato della macchina fotografiche che non hai mai ricevuto.
    Se le persone che insieme a te sono molte, è meglio così si capirà l’entità del danno provocato da queste persone che sfruttano ogni occasione per gabbare la gente.
    Sarà una bella esperienza, Raffaele, salire quelle scale che, dopo anni, ha dovuto fare anche il papi.
    Una volta che il tutto è finito, ci chiarirai l’atmosfera giudiziaria.
    Ciao Raffaele, un abbraccio.

  2. Raffaele scrive:

    @ speradisole
    In effetti salire quelle scale, dopo averle viste centinaia di volte in tangentopoli ed ora con il papi, sarà emozionante. Poi vi farò sapere, chissà mai che quel giorno non vi sia anche lui… ormai dovrebbe essere di casa. Un abbraccio anche a te. Ciao

  3. Francesco scrive:

    Se quel giorno dovessi vedere Silvio me lo saluti?
    Anche io sono in ferie, ti avrei accompagnato volentieri se fossi stato qui.

  4. Raffaele scrive:

    @Francesco
    Cosa gli dico? Ti saluta un tuo fan? Peccato che sei in ferie, ci saremmo divertiti come l’altra volta che siamo stati a Milano al convegno di hwupgrade. Ciao

  5. Francesco scrive:

    Forse e’ meglio se non ci sono.
    Magari combinerei ancora casini 🙂

  6. isabella scrive:

    Ti vorrei dare un consiglio: non avere troppe aspettative per questo evento, potrebbe anche succedere che il tipo non si presenti all’udienza e ne resteresti deluso. E’ successo alla mia pizzicagnola. Due anni fa una tipa le ha rubato il portafogli con l’incasso della giornata, lei é stata convocata già tre volte in tribunale a Mondovì per il processo, ma l’imputata non si é mai presentata.
    Così va l’Italia…
    Ciao.

  7. marco scrive:

    Ci sarete solo tu e gli altri truffati.
    Poi ci sarà un rinvio così potrai tornare un’altra volta a Milano.
    Che è una bella città.
    Auguri ciao marco !

  8. Bibi scrive:

    Io ho ricevuto due avvisi di garanzia…e mi hanno convocato per due volte nel grandioso tribunale di milano per una causa penale in cui dovevo essere testimone (non c’entrava con gli avvisi di cui sopra).
    Peccato che non ho mai saputo di che cosa si trattava perchè le due udienze sono state spostate ed alla fine il procedimento archiviato.
    Non so neanche chi era l’imputato e soprattutto che cosa c’entravo io.
    Auguri …
    a.y.s. Bibi

  9. Raffaele scrive:

    Accipicchia, ora so cosa mi aspetta. Ma se fossi io a non presentarmi, cosa succederebbe?

  10. isabella scrive:

    Non provarci… allontana dalla tua mente questa idea malsana, verresti accusato e dovresti assumere un avvocato in TUA DIFESA! Sarebbe ” La storia infinita 2″ per cui lassa perdi!
    Ciao e auguri.

  11. Raffaele scrive:

    @Isabella
    Grazie per il consiglio, vorrà dire che ne approfitterò anche per vedere il Duomo che non ho mai visto. Ciao

  12. Peter Spencer scrive:

    Ciao Raffaele. Anch’io ho ricevuto l’invito la notifica per la prima udienza per la costituzione di parte civile. Purtroppo Milano è lontana da casa e non sono riuscito a trovare un avvocato che mi facesse la cortesia di rappresentarmi (almeno in quell’udienza). Se è possibile ti chiederei la gentilezza di informarmi su come è andata l’udienza e quanti dei chiamati sono riusciti ad essere presenti. Grazie mille!

  13. Orf scrive:

    Ciao Raffaele,
    Anche io ero tra i convocati, anche io truffato da Stearte…
    Non ci sono andato a Milano, ci racconti cosa ė successo?

  14. Raffaele scrive:

    Processo rinviato al 6 dicembre ore 9,30.
    Io non mi costituirò parte civile ed eviterò di andare.
    Ciao

  15. Graziano scrive:

    CIAO PURE IO SN STATO TRUFFATOI DI BEN 2 PLAYSTATION DA QUESTO STEARTE!!!…NN POTRO’ PIU FARE NIENTE??? L’HANNO ALMENO ARRETSATO???

  16. orf scrive:

    Ma poi ci sono stati aggiornamenti?
    io non ho saputo più nulla….

  17. gucciardo daniela scrive:

    anch’io truffata da stearte ho sporto denuncia ma nn sono stata contattata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *