Cartolina da Napoli

Il cda della NapoliServizi, un’azienda di proprietà del comune addetta al mantenimento urbano, responsabile della raccolta rifiuti della città, ha avuto una bella pensata.
Incurante di quello che era sotto gli occhi di tutti (dall’immondizia in strada, allo stato delle finanze pubbliche italiane), si è deliberata un piccolo regalo.
Un aumento di 1,7 milioni di euro elargito a 13 dirigenti, direttore generale in testa.
Non stiamo parlando di un premio occasionale, di un prelevamento una tantum ai cittadini , ma di un aumento del superminimo, la base della retribuzione, destinato a restare invariato.
Un bel regalo da parte dell’ex sindaco Rosa Russo Iervolino, proprio in imminenza del fine mandato.
Nonostante sia montata una forte indignazione popolare e nonostante le critiche dei mass-media, gli aumenti sono stati confermati.
Dura la reazione del sindaco Luigi de Magistris: “Basta cricche e cricchette, tutti a casa, e da subito, il consiglio di amministrazione deve considerarsi azzerato”.
Insieme alla città De Magistris sta tentando di ripulire anche il Comune, questa però sembra una mission quasi impossible…
Ma prelevare questi soldi rubati ai napoletani dai risparmi della Iervolino no?

Questa voce è stata pubblicata in Società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Cartolina da Napoli

  1. Marco scrive:

    napoli 20.000 spazzini milano 2.000…………………………………………………………..
    poi se il sindaco è come il segretario auguri..

  2. Raffaele scrive:

    Vero, ma di che sindaco parli ? De Magistris?
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *