Ce lo chiede l’Europa

Guardo il “quadro” desolante del nostro paese e rimango perplesso, deluso, arrabbiato … prima lo scandalo Penati, poi quello della Lega Nord e i Bossi, a ruota quello Lusi e la valanga di miliardi spariti nella Margherita, un partito che da 10 anni già non esisteva ma continuava ad incassare soldi, poi subito dopo lo scandalo Fiorito-Polverini-Lazio (solo per citare gli ultimi scandali eh), ma ti guardi intorno e vedi che il Pd, secondo i sondaggi più accreditati, viene dato ancora al 28%, il Pdl intorno 20% ect ect  … e ti chiedi, ma come cazzo è possibile? Questi più ci fottono e più li votano?

Perchè poi ci ripensi e ti rendi conto che ti fottono due volte, prima te li rubano e poi arriva il belloccio di turno e ti promette, promette promette … ma alla fine cosa raccogliamo? Aumento delle tasse, riduzione dei stipendi, delle pensioni ect ect  e noi che stiamo ancora qui ad aspettare con ansia la riduzione del numero dei parlamentari, dei loro stipendi, delle pensioni, il taglio delle auto blu, delle Province (ormai finite nel dimenticatoio), dei finanziamenti pubblici (che va ricordato abbiamo già abrogato nel ’93 con un referendum in cui hanno votato 30 milioni di Italiani), per non parlare dell’ 8 per mille alla Chiesa, mentre chi magari ha fatto sacrifici una vita per comprarsi una casetta adesso viene ammazzato di tasse sulla proprietà … e quando invece si tratta di buttare nel cesso l’articolo 18 dei lavoratori o ridurre le pensioni dei poveracci, che già prendono 400 euro al mese, non esiste vincolo, non esiste impedimento, va fatto subito, “ce lo chiede l’Europa” … svegliamoci prima che sia tardi!

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *