Cerniere basculanti

La mia cucina ha le ante basculanti verso l’alto. Questo meccanismo viene garantito da cerniere con frizione chiamate Klok. Ho scoperto che quelle della mia cucina le produce una azienda italiana, la Agostino Ferrari Spa, di Verderio Superiore in provincia di Lecco. Questa azienda, dal nome così importante, Ferrari, è leader mondiale nella produzione di cerniere per mobili. Tutto questo ho saputo quando un giorno una klok della mia cucina, stufa di essere azionata così frequentemente dal sottoscritto,  ha smesso di sorreggere un’anta e me l’ha fatta piombare pesantemente sulla testa. Lungi dall’essere diventato più furbo con la botta, ho ingaggiato una battaglia con la klok, per farla ritornare a funzionare come prima. Gira la brugola a destra, girala a sinistra, fatto sta che l’anta del mobile non stava più su, allora ho provato a smontarla, ma potete immaginare tutti il risultato, nemmeno mi fossi accanito per un mese sarei riuscito a rimontarla come prima ed a farla funzionare. Vabbè, mi sono detto, ne compro una nuova. Cerca qua, cerca là, la klok come la mia non l’ ho trovata da nessuna parte. Ecco allora l’idea, contatto l’azienda e chiedo il nome di un rivenditore vicino alla mia città ed è fatta. Così rintraccio il numero della Ferrarispa su Internet, chiamo e quando una gentilissima signora, ascoltata la mia richiesta, mi dice che me la mandano gratis, faccio fatica a crederci. Siamo abituati ad essere prevenuti, forse per una forma di autodifesa sviluppatasi giorno per giorno nelle battaglie della vita quotidiana, almeno per il sottoscritto è così, che quando riceviamo inaspettatamente una cortesia, un regalo, un’attenzione, questa ci coglie sempre di sorpresa. Oggi ho ricevuto non una, ma una coppia di cerniere klok per la mia cucina e con questo post, vorrei pubblicamente ringraziare per questa gentilezza, questa azienda ed i suoi dipendenti.

Questa voce è stata pubblicata in Lavoro, Società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cerniere basculanti

  1. Karim Gorjux scrive:

    Metti il link all’azienda!

  2. Lele scrive:

    Io sto costruendo casa (con il prezioso aiuto di mamma,papà,suocero, suocera e grandissima morosa) e ho continuamente a che fare con fornitori/artigiani! Sono rimasti veramente in pochi ma quelli che lavorano con la testa e con passione esistono ancora…per fortuna!e forse saranno tra quelli che ci salveranno!

  3. Beh! è successo anche a me una cosa strana, tempo fa ho fatto un acquisto on line di un cd raro che cercavo da anni.
    Ho fatto l’ordine con l’opzione del pagamento col contrassegno, dopo una quindicina di giorni mi è arrivato il pacchetto ma senza contrassegno, allora scrupolosa come sono ho scritto alla ditta che volevo pagare l’acquisto e ho chiesto di mandarmi le coordinate per il pagamento ma la ditta non mi ha mai risposto.
    Mistero!
    E’ vero che non siamo abituati a questi regali inaspettati e siamo così sospettosi che ci aspettiamo sempre delle conseguenze disastrose ma per adesso diciamo grazie a questi “beneffattori”.

  4. Raffaele scrive:

    @Karim
    Grazie del suggerimento
    @Lele
    In bocca al lupo per la tua nuova casa, conoscendo la tua scrupolisità, sono certo che verrà su proprio bene… un bel nido d’amore :D :D :D
    @Marisa
    Più che strana, la definirei il segno tangibile che un’azienda seria, che lavora bene e che conosce la qualità dei suoi prodotti, ha voluto dare ad un cliente per un piccolo disservizio.
    Grazie a tutti x il contributo al post

  5. sì, la cosa strana è successa a me!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>