Demenza senile

Il problema della demenza senile nelle persone anziane è un problema molto grave. Coloro i quali hanno in famiglia una persona che ne è affetta sanno di cosa sto parlando. Si parla di demenza senile quando si ha una perdita di memoria collegata alla perdita di capacità cognitiva che portano al peggioramento dei rapporti sociali. Una delle cause che portano alla demenza senile è l’Alzheimer, una malattia progressiva che inizia con piccole perdite di memoria e porta ad una grave perdita di capacità cognitive e ad una atrofia cerebrale. Il nostro premier è afflitto da un inizio di demenza senile? Sembrerebbe di si, almeno stando alle sue parole, per sua stessa ammissione fatica a ricordare le cose e perciò si ripete.. Un giornalista gli  formula una domanda sulla squadra di calcio del Milan e lui cosa risponde? Che al mattino stava inseguendo la segretaria per farsela sul tavolo….. ma poi il vuoto di memoria glie lo ha fatto dimenticare ecc. ecc.. Ecco cosa fa dal mattino alla sera, insegue la segretaria, per farsela come un vecchio satrapo arrapato. Perciò non ha mai tempo per occuparsi dei problemi del paese, del lavoro dei giovani, dell’economia. Ecco perchè non ha tempo per recarsi ai processi che lo vedono imputato.

Un uomo potente ma in vistoso e penoso declino, al quale tutti i suoi servitori cercano di farla sotto il naso, nella speranza di strappargli il massimo possibile, un sottosegretariato, un bonifico, una bustarella. Imbarazzante poi l’atteggiamento dei “giornalisti”  che lo circondano, anch’essi volgari, asserviti, incapaci di fare domande vere, sordidamente compiacenti. Ora avete capito perchè fuori dai nostri confini ci considerano solo più dei mentecatti?

Auguri a tutti, continuiamo pure così, ma iniziate nel frattempo a preparare dei fazzoletti, perchè quando ci risveglieremo le lacrime che verseremo saranno tante ed amare.

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Demenza senile

  1. speradisole scrive:

    Mi sono sempre chiesto perchè, in ogni elezione regionale o comunale che sia, Berlusconi ci voglia mettere la faccia.
    E’ successo a Napoli, è successo in Sardegna. ora a Milano. Lui è capolista e tira la corda per tutti.
    Sembra anche far capire a chi lo segue non vincerebbe mai senza di lui. Infligge mortificazioni, ma pare che sopportino bene.
    Ma oltre a questo ho l’impressione che per aumentare il proprio ego, usi ogni elezione come un eterno referendum su di lui.
    Ed ho anche l’impressione che lui vinca quando può contrastare qualcuno e prendersela duramente.
    Ricordi i comunisti d’un tempo, mai morti e sempre riesumati, ora i pm, mai morti ed ora superattaccati.
    Questo “combattere”, rumoroso e fuori dalla realtà, ha un effetto ipnotico sulla gente.
    Ecco: lui sì che è “carismatico”, lui sì che è un “leader”.
    Ma e proprio vero?
    E’ già successo che la gente vada dietro a chi grida più forte, Hitler, per esempio, assordava i suoi ascoltatori.
    Ma a pensarci bene è solo un venditore ed un promotore di se stesso.
    E questo fa pietà, non è da leader,
    Si nasconde dietro le barzellette perchè non sa cosa dire in politica, si nasconde dietro le minacce ai giudici perchè sa di stare in un posto che gli consente di cambiare le leggi a suo piacimento.
    Non vedo vie d’uscita Raffaele, se non in un miracolo.
    Ciao. Un abbraccio.
    P.S. Arrivederci a dopo il 25 aprile.

  2. Raffaele scrive:

    Preghiamo per un miracolo allora. Ciao Sole, buona pasqua.

  3. Julien scrive:

    Sono decisamente fuori argomento e chiedo scusa ma, mi voglio concentrare sul fatto increscioso, accaduto nel grossetano, a due carabinieri. Malmenati ad un posto di blocco da 4 figli di p…… minorenni e lasciati a terra in gravissime condizioni…… Non voglio parlare della demenza senile ma di quella giovanile, quella che merita di far pagare cara, alla famiglia, il frutto di un’educazione troppo protettiva, permissiva, irresponsabile e senza controllo….questi sono i risultati, un’esercito di giovani delinquenti violenti ed insensati, capaci di distruggere per noia, di prostituirsi per pochi euro nel telefonino, di usare violenza gratuita per il proprio piacere….di aver perso la ragione!!! Possibile che non ci sia più nessun genitore in grado di insegnare (anche con maniere forti) il buon senso, il rispetto per le cose e le persone, la dignità, la rinuncia, la ragionevolezza? Facciamo molta attenzione al ciò che verrà dopo, altrimenti non potremo fare altro che armarci tutti quanti e insegnare l’educazione a suon di sprangate…………scusate ancora l’intervento fuori luogo e grazie per l’attenzione!!! Giuliano

  4. Raffaele scrive:

    Che dire julien, purtroppo hai ragione, è una triste cosa quella che è avvenuta. Per fortuna non tutti i giovani sono così e molti genitori educano ancora i figli cercando di inculcare loro i valori di una volta. Bisogna aver speranza e sperare che casi simili non si ripetano. Ciao e grazie. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *