Dottor Bau, il miglior amico del bambino

Se siete tra quelli che credono che la compagnia di cani e gatti non faccia bene ai bambini, dovrete ricredervi: recenti studi scientifici, confermati anche da evidenze cliniche, dimostrano che non solo non sono pericolosi per la loro salute, ma addirittura possono prevenire alcune malattie e curarne altre. 

Partiamo dalle allergie: i risultati di una ricerca condotta dal Department of Public Health Sciencesdell’Henry Ford Hospital di Detroit (USA) confermano che i bambini che nel primo anno di vita hanno vissuto con un cane o un gatto in casa corrono la metà del rischio di sviluppare allergienei confronti del pelo canino o felino rispetto a quelli non sono cresciuti con un compagno peloso.

Gli animali domestici sono un toccasana anche contro l’asma, sempre più diffusa tra i bambini. Secondo lo studio condotto dall’American Society of Microbiologyle nostre case sono troppo pulite, quasi asettiche e proprio per questo i bambini non sviluppano abbastanza anticorpi, diventando ben presto allergici. Cani e gatti sarebbero invece sufficientemente “polverosi” da insegnare al sistema immunitario ancora immaturo dei piccoli a limitare le reazioni allergiche.

Anche per la prevenzione degli eczemi nei bimbi allergici (studio dell’Università di Cincinnati, USA, e del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center) la presenza di un cane (questa volta del gatto no) fa la differenza: chi cresce senza un amico a quattro zampe ha un rischio 4 volte più elevato di sviluppare questa patologia.

Non è tutto: i cani entrano anche in ospedale pur di curare i bambini ricoverati. Succede nei reparti di pediatria di alcuni ospedali napoletani dove, dal 2007, l’Associazione Aitaca fa incontrare i piccoli degenti con alcuni cani, facendoli giocare insieme. Analizzando le reazioni degli oltre mille bambini coinvolti è emerso che tutti hanno riportato un miglioramento delle capacità relazionali e di interazione. In particolare, lo studio pubblicato sulla rivista “Medicina e bambino” ha dimostrato che per i bambini con disturbi del comportamento si è registrato un incremento delle competenze linguistiche e relazionali e nei soggetti con disturbo da deficit di attenzione e iperattività si è osservata una riduzione dell’iperattività e un aumento dell’attenzione.

Fonte : Focus

Questa voce è stata pubblicata in Amicizia e Amore e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Dottor Bau, il miglior amico del bambino

  1. Gibran scrive:

    Il tuo è bellissimo post,ma gli animali costretti a stare rinchiusi in un appartamento,magari senza neanhe un balcone,come la sottoscritta mi sembra un pò una violenza.Quando avevo i figli piccoli ho tenuto canarini tartarughine e un acquario ma l’ho tenuti solo per loro.Ho fatto la chemio e in ospedale al mattino portavano i cani era una gioia immensa, erano dolcissimi ti allieviavano il dolore che in quel momento lo spettro della morte non ti abbandonava.
    Ciao Raffaele scusami,un pò lunghina eh Lidia. 🙂

  2. Raffaele scrive:

    @ Lidia
    Io penso che un cane non soffra in un appartamento se può godere delle attenzioni e dell’amore del proprio padrone. Per una persona sola la compagnia di un animale è straordinariamente efficace per combattere la solitudine e la tristezza.
    Ciao Lidia, un caro abbraccio
    Raf

  3. isabella scrive:

    Belli questi due cucciolotti!
    Hai ragione Raf, anche i cani stanno bene in un appartamento, a patto che siano di piccola taglia, quelli grandi hanno bisogno di spazi aperti, amano dormire fuori casa e correre. In merito alla pet therapy …importantissima, la renderei obbligatoria nei reparti pediatrici.

    Ciao.

  4. Raffaele scrive:

    @isabella
    L’immagine di quei due cucciolotti è qualcosa di incredibile ed apre il cuore, come straordinario è il legame unico ed esclusivo che si sviluppa tra un bimbo ed il suo animale.
    Per la pet terapy, perfettamente d’accordo.
    ciao

  5. Mariella scrive:

    Ciao
    Gli animali ci danno tanto e diventano persone di casa come noi umani!
    Imparare ad amarli fin da piccoli e’ senz’altro una cosa positiva
    Buona serata

  6. Raffaele scrive:

    @Mariella
    Giustissimo ed utile, visto il ritorno di amore incondizionato che sanno donarci gli animali….
    Grazie, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *