Dove eravamo rimasti

E’ stata una pausa lunga più di un mese.

Quando scrissi l’ultimo post, non credevo sarebbe stata così lunga, ma è stata una pausa necessaria ed utile.

Da qualche giorno, tuttavia, ho percepito la sensazione che fosse ora di tornare a postare.

Credo che questa sensazione venga dall’aver capito, realizzato, alcune cose, aver affinato la mia filosofia di vita, limandone alcuni aspetti. 

Gli stravolgimenti di questi ultimi mesi avevano dirottato tutte le mie energie verso impegni e luoghi dove non c’era tempo e posto per il blog.

Non avevo più voglia e forza di dedicarmici, ma sentivo che dovevo effettuare quel cambiamento per ritrovare nuova voglia, era come un simbolico cambio di direzione… Non riuscire ad effettuarlo, mi impediva di continuare… Come se la mia strada fosse arrivata ad uno sbarramento e non avendo le energie per trovare un nuovo percorso, non potevo riprendere il cammino…

Così mi sembrava….

Poi, alcune lampadine che mi si sono accese nel cervello e legate a situazioni completamente estranee al blog, hanno fatto rinascere in me nuova forza, nuovi stimoli… Come se capire il perchè di alcune cose, avesse improvvisamente diradato la nebbia che avvolgeva anche altre…

Come se aver fatto mente locale, mi avesse schiarito completamente le idee, anche su argomenti indipendenti da quelli che si erano chiariti…

Ed allora eccomi qui, nuovamente con la voglia di postare e di dire la mia…

Se sarò influenzato dagli avvenimenti accadutimi in questo periodo e dalla mia nuova filosofia di vita, lo scopriremo solo scrivendo…

Grazie a tutti quelli che nel frattempo hanno continuato a passare sul blog.

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e riflessioni. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Dove eravamo rimasti

  1. Quarchedundepegi scrive:

    E allora… Buon rientro.

  2. loretta scrive:

    prego, io sono passata, da te, attendendo con pazienza il tuo ritorno e ora festeggio! Bentornato a casablog!

  3. Zac scrive:

    Pofferbacco, pare una cosa seria, allora la butto sul comico (che di questi tempi va di moda, fra uno che lo fa’ di mestiere e l’altro che ci prova come passatempo proponendo di stamparci gli euri)

    Non e’ che ai preso i voti eh? (intesi come voti religiosi)

    Ciao
    Zac

  4. Zac scrive:

    Scusami, e’ uscito hai senza l’acca.

  5. Raffaele scrive:

    @Loretta e Dottore
    Grazie
    @Zac
    🙂 Noooo, non c’è pericolo, grazie
    Ciao

  6. espress451 scrive:

    Come sono contenta di rileggerti, caro Raffaele! Bello è poi sentire nuova linfa nelle tue parole. Trovo sempre molte rigeneranti le pause perché ci permettono di vedere le cose da inaspettati angoli di visuale. Un abbraccio, Ester.

  7. Raffaele scrive:

    Cara Ester, ti ringrazio molto, le pause sono rigeneranti ma lo scrivere è anche un allenamento quotidiano ed interromperlo a volte genere difficoltà quando si riprende..
    Difatti sono un po’ confuso e non so più di cosa parlare…
    Un abbraccio, ciao

  8. espress451 scrive:

    E tu, caro Raffaele, aspetta… A volte le parole tardano a raggiungerci, e anche questo porta con sé nuove scoperte…
    Un abbraccio, Ester.

  9. Farfallalegger@ scrive:

    Bene, allora torno a leggerti
    P.S quando puoi cambi solo il mio link in http://mymoleskyne.wordpress.com/
    Poi un giorno, quando ci sarà l’occasione ti racconterò. Un abbraccio e un grande bentornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *