Emergency, e le missioni di Pace.

Gino Strada ed Emergency li seguo fin dal 1994. Credo che accusare di terrorismo persone simili, che portano la vita in zone dove esiste solo la guerra e la morte e che in 16 anni hanno curato gratuitamente quasi 3 milioni di persone, vittime civili di guerre disumane (scusate, volevo dire missioni di pace umanitarie), che in prevalenza sono donne e bambini, sia una grossa ingiustizia, ancorchè falsa e sporca di malafede. Che ad avvalorare simili ipotesi, possano essere stati, in forma più o meno palese, esponenti del nostro governo, mi lascia sconcertato. E’ quanto ne ho dedotto personalmente seguendo in questi giorni la vicenda e le varie dichiarazioni di entrambe le parti. Certo, il ministro della guerra La Russa, in una delle sue peggiori rappresentazioni ad Anno Zero su Rai Due, non potrà mai capire perchè possano esistere persone come i volontary di Emergency, che passano la loro vita tra membra sventrate, arti mozzati, sangue, dolore e morte. Oppure il ministro Frattini, che quando si esprime si mette sempre in posa, schiena dritta e braccia conserte, quasi a ricercare un’ espressione di serietà ed affidabilità…. Loro, e gli altri, ospiti fissi di salotti televisivi, dove a farla da padrone sono le loro chiacchiere sterili, queste cose proprio non le capiranno mai, come non comprenderanno  mai quelle persone che condannano la guerra e la violenza in tutte le sue espressioni, soprattutto come strumento di risoluzione dei conflitti.. Se poi invece volevano togliere un osservatore e testimone scomodo da quella zona, probabilmente ci sono riusciti,  io penso però a quei bambini e quei civili che non avranno più un ospedale che possa curare le loro ferite ed il loro dolore. Ho il disgusto.

Questa voce è stata pubblicata in Politica, Società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *