Genova in ginocchio

Ancora una tragedia a Genova. Piove e la pioggia diventa un’alluvione. Da quelle parti non è una novità. Altri sette morti almeno che si aggiungono ai nove delle Cinqueterre.
Non so che scrivere. Ricordo altre alluvioni e sempre le medesime parole. E’un fatto eccezionale, non si era mai visto prima, non si poteva prevedere ecc.
Non so che dire, non so cosa scrivere, ma si possono ripetere in eterno le stesse cose?
Possono continuare a morire così delle persone, dei bambini?
Si può distruggere la vita della gente solo per menefreghismo e incompetenza?
Scrivere, denunciare, non serve a nulla, questo lo abbiamo appurato.
Sono triste ed arrabbiato.

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e Natura e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Genova in ginocchio

  1. Gianluca Aiello scrive:

    Invece scriverne e denunciare alla lunga servirà a qualcosa. Ma dalle parole si deve anche passare all’azione.

  2. Raffaele scrive:

    @ Gianluca
    Prendere i forconi servirebbe?
    Ciao e grazie di essere passato di qua.

  3. espress451 scrive:

    Hai notato Raffaele che ormai siamo persino in carenza di parole? Ci stiamo ammutolendo dinanzi a tanto sfacelo. Aveva ragione Dante: in presenza di tragedia o di estasi la lingua si fa silenziosa. A presto, Es.

  4. loretta scrive:

    la tua tristezza può essere solo condivisa. L’italia è in ginocchio, l’uomo è in ginocchio. Entrambi devono ripercorrere il cammino della priorità – se al primo posto si continuano a mettere denaro e profitto, non avremo davvero più parole…un abbraccio caloroso e solidale.

  5. Raffaele scrive:

    @Es
    E’ proprio come dici tu, arriva un momento nel quale un essere umano capisce che le parole hanno perso la loro forza, il loro vero significato e ti senti improvvisamente spiazzato, impotente. Allora taci e cerchi nel silenzio di riconquistare la forza interiore che ti possa permettere di lottare ancora, di non arrenderti, perchè quando succede ti senti svuotato e senza energie.
    Grazie Es Ciao

  6. Raffaele scrive:

    @loretta
    Grazie per la solidarietà, Genova da vent’anni è la mia seconda città, ci vado spesso, la amo, ho parenti e amici e queste cose oltre che addolorarmi mi fanno incazzare perchè Genova e la Liguria sono da sempre in mano alla sinistra ed i risultati sono pietosi.
    Un abbraccio, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *