Grazie

Grazie a chi ha votato e con il proprio voto ha permesso che si raggiungesse il quorum e la vittoria. Mi sento meglio e più tranquillo. Ero stufo di sentire da piu’ parti discorsi insulsi e frasi scontate, ero stufo di ascoltare che le centrali nucleari le abbiamo a 100 km dal confine per cui si potevano fare anche in Italia, di sentire ragionamenti faziosi sulla gestione dell’acqua in mano ai privati.
In questo benedetto Paese, dove non si riesce a costruire neppure un cesso senza che vi siano tangenti, raccomandazioni ed intrallazzi vari, dove i lavori non terminano mai, noi non siamo neppure capaci di smaltire correttamente la spazzatura che produciamo. Un Paese dove impunemente gente senza scrupoli smaltisce abusivamente scorie industriali e liquami nei fiumi e nei mari distruggendo senza pietà quello che è patrimonio di tutti noi, cioè l’ambiente nel quale viviamo.
In un Paese dove la collusione tra politici corrotti ed industriali è ai massimi livelli mondiali, dove esiste gente che la notte del terremoto in Abruzzo gioiva pregustando le commesse e gli appalti per la ricostruzione, mi spiegate come qualcuno abbia mai potuto pensare che il nucleare potesse essere gestito in modo sicuro e che la privatizzazione dell’acqua potesse portare effettivi vantaggi alle persone?

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e Natura e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Grazie

  1. zacforever scrive:

    “In questo benedetto Paese, dove non si riesce a costruire neppure un cesso senza che vi siano tangenti, raccomandazioni ed intrallazzi vari”

    Questa frase, caro Raf, per quanto mi riguarda dovrebbe essere stampata a caratteri cubitali all’interno di tutti i tribunali d’Italia, poco sotto a “La legge e’ uguale per (quasi) tutti”.

    Da ieri, quel “quasi” fra parentesi e’ molto piu’ labile.

    Ciao
    zac

  2. Quarchedundepegi scrive:

    Sarei dell’idea che prima bisogna arrivare a costruirlo… il cesso. È sempre tutto incompiuto!
    Comunque ho votato anch’io tramite il consolato. Chissà se i nostri voti fanno parte del quorum?

  3. loretta scrive:

    Bella sensazione, tornar fiera di essere italiana e non una pecora nera (o rossa a dirla come il sire) in mezzo a tanta rassegnazione – ora stringiamoci a coorte e ripartiamo, in modo pulito…e chi ha orecchie per intendere, la smetta di sfruttare a proprio vantaggio il potere…l’Italia è un bene comune e tale deve essere inteso – ciao

  4. sì, sono contenta anch’io ma non mi fido di nessuno, berlusconi è ancora al potere e a furia di rimpastare potrebbe arrivare fino alla fine del mandato, Bersani che prima era contrario al referendum, poi se la rideva e poi lo ha sostenuto e fatto suo non ha la struttura intellettuale per fare una vera opposizione e far ribaltare il governo.
    Oggi ci vuole coraggio per rimprenderci la nostra vita e non vedo ancora i fatti da parte dei nostri politici.

  5. Raffaele scrive:

    @zac
    La mia speranza è che oltre la legalità, quando verrà spazzata via questa combriccola di furfanti e mezze calzette, la sinistra ricordi gli errori del passato e cambi registro. Ho molti timori in verità e quando ad Annozero ho sentito Bersani che rivendicava le privatizzazioni di ferrovie e poste, mi sono venuti i granetti( pelle d’oca). Noi ferrovieri sappiamo bene cosa hanno voluto dire le sue parole e siamo stupiti che lui le rivendichi, probabilmente qualcuno dovrebbe informarlo sullo sfascio che ne è generato, probabilmente a sua insaputa… Una volta i ferrovieri erano una cassaforte di voti per la sinistra, ma da un pò di anni non è più così. Alle poste mi dicono che non vada meglio….

    @quarchedundepegi
    Caro Dottore,
    quello che dici è verissimo, e quando un’opera è terminata, a volte è praticamente da ricominciare. Qui a Cuneo ci sono stati alcuni lavori importanti, appena finiti ci pioveva dentro. Poi tu forse ricorderai quando a Genova hanno inaugurato il sottopasso di Piazza Caricamento con tutte le Autorità presenti e con Burlando in prima fila. Come è passato il primo autobus, è rimasto incastrato ed hanno dovuto sgonfiare le gomme per farlo uscire… grande figura di m… e lavori da rifare…

    loretta
    Condivido la tua speranza ed approfitto di questo breve messaggio per anticiparti i miei auguri, voglio essere il primo a farteli e non vorrei dimenticarmene. Un abbraccio ed un bacione

    @marisa
    Quello che dici è vero, difatti basta guardare questo video per capire come in politica è vero tutto ed il contrario di tutto :
    http://www.youtube.com/watch?v=tCULZ48ECk4
    Però fatti fuori questi briganti che oggi ci governano, qualcuno dovrà pur farlo e la sinistra se avrà il coraggio di spazzar via certi personaggi tipo il baffetto D’Alema che 15 giorni fa ha riprovato a lanciare un salvagente al Caimano con il suo “governissimo”. Sembra non sappia dire che queste fesserie e partorire proposte d’inciucio a ripetizione. D’altronde moltissimi possibili elettori di sinistra pur di non votare gente come lui, Veltroni, Rutelli ecc, piuttosto stanno a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *