Il Sosia

“Si dice che ognuno di noi abbia sette sosia sparsi per il mondo.“

Uno dei miei sosia credo che viva a Cuneo.

Non l’ho mai visto, ma mi fido delle segnalazioni. Da indiscrezioni sembra che non sia esattamente uno stinco di santo. Da qualche giorno, da quando ho sentito in tv la storia di un poveraccio che si è fatto 3 anni di carcere per rapina, solo perchè assomigliava al vero rapinatore, cerco di memorizzare quello che faccio nelle mie giornate, pensando che il ricordo possa servirmi come alibi in caso di bisogno. Ma è una faticaccia. Spero di incontrarlo uno di questi giorni, sono proprio curioso, spero che non sia proprio uguale a me, poi magari lo è, ma io, esattamente come Johnny Stecchino, direi ….

Questa voce è stata pubblicata in Vita e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il Sosia

  1. anch’io ho una sosia che non ho mai incontrato ma che perfino mio fratello ha confuso con me… ma ti pare possibile?
    Mi doveva somigliare molto se mi è costata anche una litigata col mio primo fidanzatino perchè l’aveva vista in macchina con un ragazzo.
    Gran brutta cosa somigliare a qualcun altro.

  2. Raffaele scrive:

    Ti credo al 100%, per questi motivi la cosa mi preoccupa… 🙂

  3. isabella scrive:

    A me é successo di incontrare un signore sul treno che dopo un po’ di titubanza mi ha chiesto se l’indomani gli uffici della Posta Centrale di Cuneo sarebbero stati aperti. Secondo lui ero l’impiegata delle poste a cui si rivolgeva ogni mese per ritirare la pensione.
    Penso sia cosa normale essere scambiati per qualcun’altro…il signore in questione era straconvinto della mia identità. Forse in questa occasione il signor Alzhaimer fu anche complice del malinteso!
    A proposito, non mi pare di aver notato nei sopracitati uffici una persona che mi assomigli, ma questa é solo la mia di opinione.

  4. Raffaele scrive:

    @isabella
    Ti assicuro che sono cose diverse. Un conto è la somiglianza, un altro è essere quasi identici. Il fatto è che se ben 3 persone che mi conoscono bene, dicono che in giro c’è uno uguale a me… la cosa è curiosa. Alla posta centrale vado spesso e neppure io ho mai visto una che ti somigli, per cui il tizio sul treno mi sa tanto che ha preso una cantonata… oppure voleva solo attaccar bottone. 🙂 Ciao

  5. isabella scrive:

    Penso che sia come dici tu, che il tizio abbia preso una cantonata, ero in compagnia di Livio sul treno per cui non penso volesse attaccar bottone con me!
    Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *