Jupiter, un leone per amico

Questa è la storia di Ana Julia Torres e Jupiter, un amico molto particolare.
Un amicizia nata 12 anni fa in un quartiere umile di Cali, Colombia, dove Ana Julia Torres gestisce una piccola scuola e un ospedale per animali maltrattati, “Villa Lorena”, non senza fatica e mille problemi.

Jupiter è un grande leone africano ed è stato salvato da Ana Julia dopo aver patito enormi sofferenze in un circo, dove fu trovato sul punto di morire.
E’ incredibile come questo bellissimo animale dopo aver subito abusi, essere stato picchiato e lasciato solo e affamato riesca ancora a fidarsi degli umani.
Per Ana Julia che lo ha salvato è amore in piena regola, gratitudine per quello che ha fatto per lui, come si vede in questo video incredibile.
Oggi Villa Lorena ospita oltre 800 animali, tra cui 5 tigri, 4 leoni, 10 giaguari, 10 puma, aquile e molti altri animali maltrattati.
Ana Julia ha molte storie da raccontare, ma una spicca su tutte: quella di Jupiter.

Questa voce è stata pubblicata in Amicizia e Amore e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Jupiter, un leone per amico

  1. Gibran scrive:

    Avevo già visto questo filmato in tv per cui odio i circhi ,gli zoo, i cacciatori e tutti quelli che prendono gli animali dal loro ambiente naturale.
    Non più tardi di due giorni fa ho visto passare una macchina,con una scimmietta al posto di guida con il conduttore.Sono rimasta allibita.Ma i controlli dove sono?
    Ciao.

  2. Raffaele scrive:

    @Lidia
    Io invece l’ho visto solo ora e siccome mi è piaciuta la storia, ho voluto condividerla sul Blog con altri che non la conoscono.
    Ciao
    Ps avevo già scritto quella di Christian
    http://www.raffaelecozzolino.it/2010/04/13/christian-il-leone/

  3. loretta scrive:

    E pensare che usano fruste, scosse elettriche, botte, per costringere questi fieri e magnifici animali ad apprendere gesti che divertono noi umani…che paghiamo il bigletto per applaudire, al circo, questa tortura e sottomissione, nel disperato tentativo di convincerci che siamo i migliori esseri viventi e i più forti! Chissà come ci giudicano loro? ciao e grazie come sempre, per condividere il pensiero che insieme potremmo guadagnarci molto

  4. isabella scrive:

    Che bella storia, brava Ana Julia, l’amore che da a queste povere bestiole le ritorna sicuramente sotto forma di gioia e felicità, che bello sapere che in giro non circolano solo carnefici.

    Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *