La sobrietà dell’altro Mario

Presente a Milano per il convegno alla Bocconi ha, nel suo intervento, criticato il governo per le misure economiche adottate nelle varie manovre nelle quali, equità e sobrietà tanto sbandierate, sono risultate completamente assenti.
È l’altro Mario, Draghi, presidente della BCE. A differenza del Monti che non risponde neppure più alle domande dei giornalisti ( del resto come potrebbe giustificare tutte le bugie e fallimenti del suo governo?), sale su un vagone di seconda classe, mostrando con questo gesto, una morigeratezza non ostentata che sicuramente gioverà alla sua immagine pubblica.

20121120-142232.jpg

Questa voce è stata pubblicata in Economia, News e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a La sobrietà dell’altro Mario

  1. Marisa scrive:

    La classe non è acqua … in tutti i sensi.

  2. Gibran scrive:

    Quello che ha detto Draghi a Monti non lo scalfisce,e c’è chi lo vorrebbe ancora come premier così affonda ancora di più questo paese.Penso che ci vorrebbe Draghi al suo posto.
    Ciao Lidia.

  3. Carlo scrive:

    Ciao Raffaele. C’è un detto popolare che recita “l’abito non fa il monaco”. Ecco, è con questo spirito che ho accolto le parole “critiche” di Draghi alle politiche di rigore varate dal Presidente Monti. Draghi potrà viaggiare anche in seconda classe (chissà se la società ferroviaria gli ha riservato un intero vagone o lo ha fatto viaggiare con altri comuni passeggeri? mannaggia, penso sempre male però, come diceva Andreotti…. a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina.) ed ha anche espresso quelle critiche ma…. ma non è Draghi il presidente di quella BCE che insieme al FMI e ai rappresentanti dell’UE, Germania in testa, stanno chiedendo alla Grecia di massacrare il popolo greco? Non è sempre la BCE a chiedere quelle “politiche di rigore” che, poi, i vari governi europei applicano…. a modo loro?

    In fondo, basterebbe poco per essere “equi” in tempi di emergenza come questo, se veramente siamo in “emergenza”!! Congelare i depositi bancari di ogni tipo, impedire la fuga di capitali (come sta avvenendo) commissariando le banche e controllando ogni operazione bancaria, subordinando l’autorizzazione alla stessa ad un controllo preventivo sulla natura dell’operazione. Chissà cosa ne penserebbe Draghi?

    Una volta impedito alle banche di operare verso i paradisi fiscali, tassare i grandi patrimoni, soprattutto immobiliari. Tassarli sul serio e, altrettanto seriamente, detassare i redditi da lavoro dipendente. Tassare seriamente le rendite finanziarie, oggi soggette ad un’imposta fiscale minore di quella da lavoro dipendente.

    Chissà se gli amici di Draghi, e lui stesso, sarebbero d’accordo?

    Infine mi chiedo, ma non è sempre Draghi, insieme all’UE che hanno lodato, mesi fa, l’azione del governo di Monti e quello che stava facendo, soprattutto con il mercato del lavoro e per il recupero del debito pubblico? Non lo sapevano come lo stava facendo? Oggi, perché queste critiche? Non sarà che vuole “smarcarsi” perché ha capito che quella manovre, ieri lodate, oggi cominciano a manifestare tutto il loro potenziale fallimentare?

    Ciao Raffaele, buona serata a te.

  4. Monica scrive:

    Mah, non so che pensare, se non riservare la mia assoluta diffidenza a tutti questi, nessuno escluso. Sarà retorico, ma, come al solito, chi dovrebbe/potrebbe pagare ha tante agevolazioni, mentre i “tartassati” sono sempre gli stessi…

  5. Raffaele scrive:

    @Marisa
    Si diceva così anche di Monti, solo un anno fa 🙁 ciao
    @Lidia
    Io invece come presidente del consiglio vedrei bene una casalinga invece di questi banchieri impomatati e rigidi come stoccafissi.
    @Carlo
    Il tuo ragionamento non fa una grinza, secondo me comunque i grandi capitali sono già espatriati ed ora vengono tassati i piccoli risparmiatori che non possono andare all’estero. Sicuramente Draghi al posto di Monti farebbe lo stesso, ma io quel baccalà ingessato e la sua fida Elsa proprio non li sopporto. Penso che viste le prerogative, questo governo lo ricorderemo come uno dei peggiori della ns. Storia.
    Ciao e grazie

  6. Raffaele scrive:

    @ Monica
    È normale essere diffidenti dopo aver ricevuto bastonate da destra, da sinistra e pure dal centro. Chi governa difende i privilegi economici di tutta un’élite a scapito dei cittadini normali che vengono puntualmente tartassati e dimenticati.
    Ciao e grazie

  7. lorettadalola scrive:

    È un segnale della volontà di cambiamento, dalla casta alla serietà dela professione – speriamo che la colgano i nostri privilegiati d’oro! – ciao

  8. Marisa scrive:

    Io non ho mai pensato questo di Monti. Ho pensato: quest’uomo ci rovinerà, lui e la sua donzella preferita, madama Fornero. 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *