Lavoro a sorteggio

Il posto di lavoro non è un diritto, è diventato un regalo, con estrazione a sorte annessa. Così a Torre del Greco, Napoli, una società di lavoro interinale ha scelto questo metodo alquanto particolare per selezionare nuovi dipendenti: l’estrazione. Il sorteggio ha coinvolto oltre 400 candidati, un bambino ha estratto i 10 nomi che dai prossimi giorni copriranno il ruolo di netturbino. Tra proteste ed entusiasmo per i sorteggiati.
Tra il caldo asfissiante e i 422 candidati circondati dalle transenne, la vita di 10 disoccupati, tutti diversi tra loro ma accomunati ad un umile quanto utopico posto di lavoro, è cambiata con un metodo insolito che ha destato critiche, ma che avrebbe tolto potere alla camorra, secondo gli organizzatori: “In questo modo si garantisce una certa trasparenza, lasciando tutto al semplice caso, sotto gli occhi di testimoni”. Vedremo se questo bizzarro sistema sarà utilizzato anche in altre realtà.

Questa voce è stata pubblicata in Lavoro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *