Luca Barbareschi, Parlamentare della Repubblica

“Aderisco al partito di Fini con lo stesso spirito con cui mio padre ha combattuto tra i Partigiani”, “Berlusconi mi ha offerto di tutto per tornare nel Pdl … ma non esco da Futuro e Libertà”. E dopo poche settimane: “Vado nel gruppo Misto, aiuterò il governo. Berlusconi mi ha già telefonato, ringraziandomi per la coerenza”. Era l’inverno 2011, è passato un anno, e Luca Barbareschi in Parlamento ci va pochissimo. A giugno ad esempio il tabellino segnava un bel 100% di assenze, alla Camera non si è mai presentato: “Io in Cina per un film? Ma saranno affari miei? Se ci sono stato? No! … Beh, forse due giorni, tre giorni, un sacco di avanti e indietro”. In compenso l’attività cinematografica prosegue alla grande, e non potrebbe essere altrimenti, fu lui stesso a dichiarare che i “23 mila euro lordi al mese” che prende da parlamentare non gli bastano, “non sono nato da una famiglia ricca”. E se un giornalista prova a chiedergli conto di queste interessanti dinamiche fiction-istituzionali, lui reagisce così

 

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e riflessioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Luca Barbareschi, Parlamentare della Repubblica

  1. Quarchedundepegi scrive:

    Possiamo solo gioire!

  2. lorettadalola scrive:

    nel mucchio uno vale l’altro – ora che le cose sono evidentemente palesi, dovremmo iniziare ad alzare la testa e pretendere correttezza ed efficenza in chi lavora per noi, come del resto un qualunque datore di lavoro esige dai propri lavoratori – o no? ciao

  3. Quarchedundepegi scrive:

    L’ho sempre detto che Loretta è saggia.
    Come si fa ad alzare la testa?
    Ciao.

  4. Raffaele scrive:

    @Dottore
    Gioire di cosa?
    @Loretta
    Mi associo al Dottore, come si fa ad alzare la testa ?
    Ciao

  5. Quarchedundepegi scrive:

    @Raffaele,
    Gioire anziché piangere. Piangere è un consumo inutile di calorie!

  6. Marisa scrive:

    Già non lo sopportavo prima …

  7. Zac scrive:

    Mo’ ti racconto questa:
    circa due anni fa’ mi trovavo a Roma, era sera, dietro a Piazza Navona, passa questo figlio di troia e lo vedo.
    Gli vado incontro e lo apostrofo con un bel “Ehi, fascista di merda, ti va di fare due chiacchere?”
    Al che’ il Barbareschi comincia ad armeggiare con il cellulare, e io, non contento, continuo:
    “Dai, non fare il coniglio, c’e’ un bel vicolo cieco la’, andiamo”
    E faccio per tirarlo per la giacca.
    Allora lui corre verso la sua Smart e Senza dire una parola se ne va’.
    Ma io non mi accontento, io sono piu’ figlio di troia del barbareschi.
    Dopo rapida indagine scopro dove vive, e allora mi piazzo sotto casa sua e armato di bomboletta trovo dove ha parcheggiato la Smart.

    Caro raf, una delle mie migliori opere artistiche, una falce e martello sul parabrezza, rossa, e una scritta recante la dicitura
    “E adesso anche se non ci parliamo va bene lo stesso”.

    Non l’ho piu’ rivisto.

    Ah, il cane non ha la scorta, garantito.

    Uno come quello li’ non va’ intervistato, va’ solo malmenato.

    Ciao
    Zac

    P.S.
    Anche se mi rendo perfettamente conto di non aver tenuto un comportamento corretto, la soddisfazione di spaventare un fascio non ha prezzo.

  8. Raffaele scrive:

    @Zac
    FANTASTICO !!!!!!
    In effetti guardando il video, mi chiedevo se questo volgare maleducato parassita mangiasoldi e leccaculo (ora che non è reato si può dire) anziché avere davanti un povero giornalista armato di microfono ed innocenti domande, avesse incontrato un cittadino incazzato e disponibile si sarebbe comportato così. Non sono un violento, ma con uno come lui le buone maniere non aiutano e non servono, bisogna ricorrere ad altro…..
    Ciao, un abbraccio

  9. Raffaele scrive:

    @Marisa
    Ma c’è qualcuno che può sopportare un tizio del genere?
    Ciao

  10. Quarchedundepegi scrive:

    A tutti è successo di desiderare “maltrattare” un oggetto o il proprietario dell’oggetto. Se una persona desidera continuare a considerarsi “civile” non darà concretezza al desiderio.

  11. Raffaele scrive:

    @Dottore
    Hai ragione, ma sai che a volte certi esseri riescono a fare emergere anche nelle persone migliori, i peggiori istinti…. e Barbareschi secondo me è uno di questi.
    Ciaooo

  12. Guido scrive:

    Barbaresci è la cartina di tornasole della marmaglia politica che pretende di rappresentarci.
    Barbareschi riesce a farmi vergognare di essere italiano.
    Barbareschi è illustre esempio dei nostri parlamentari che si intascano 14.000 euro a sbaffo dei cittadini italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *