Marò

I marò sono tornati in India. Così abbiamo raggiunto alcuni risultati.
Primo: Siamo proprio come ci definiscono in campo internazionale, inaffidabili e voltagabbana, non manteniamo la parola data, pronti però al primo buhh a fare retromarcia. Secondo: La fine ridicola del governo Monti, si, proprio quello che diceva di aver fatto riacquisire credibilità internazionale al Paese Italia.

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e riflessioni, Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Marò

  1. Quarchedundepegi scrive:

    ………………….Povera Italia…………………………Che tristezza………………
    Ciao.
    Quarc

  2. Marisa scrive:

    siamo senza speranza!

  3. Quarchedundepegi scrive:

    E adesso gli indiani si sono rimangiati tutto.
    Quei due poveretti rischiano pure la pena di morte.
    Gli italiani sì che sono tosti!
    Ciao.
    Quarc

  4. lorettadalola scrive:

    avanti e ndré, le pedine umane sono state mosse e i giochini politici hanno vinto! – ciao

  5. espress451 scrive:

    La nota surreale e amara è che i marò potevano tornare il 22 marzo circondati da rispetto per la parola data mantenuta, e invece pur tornando in tempo sono/siamo sbeffeggiati e loro in reale pericolo.
    A presto, Es.
    Ps: buona ripresa di scrittura.

  6. Monica scrive:

    Bei risultati, c’è proprio da andarne fieri!!
    Io sto con il resto del mondo che ci ridicolizza, perchè non facciamo niente per dimostrare che hanno torto.

  7. Raffaele scrive:

    Grazie a tutti per i commenti, è evidente che ci sarebbero parecchie cose da dire sull’argomento, ma cose che è meglio ognuno tenga per se. Solo dispiace non riuscire quasi mai ad essere fieri del proprio Paese, sempre in balia di figuracce internazionali, opera di persone chiamate a compiti di responsabilità senza averne le capacità.
    L’epopea dei cervelli in perenne vacanza è continuata con il governo Monti, nonostante questi si fregiassero di altisonanti titoli accademici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *