Mondo Rai, Elsa Fornero va da Fazio

Stasera il ministro Elsa Fornero sarà ospite di “Che tempo che fa” e possiamo intuire i temi che andrà a toccare: i sacrifici li chiede l’Europa, i giovani devono mettersi in moto e non accontentarsi, non possiamo più permetterci vincoli sul lavoro (sarebbero i licenziamenti discriminatori), possiamo uscire dalla crisi se tutti accettano di fare sacrifici (tutti tutti?) ..
E del ministro Fornero se ne occuperà la settimana prossima Report nella prima puntata del ciclo: ecco, qui si capisce la differenza tra un certo giornalismo (quello ossequioso col potente) e questo giornalismo che tratta i politici alla stessa maniera.

Il nuovo sistema pensionistico sarà l’argomento della prima inchiesta di Report. Il Ministro ha detto: “fine dei privilegi”. Vedremo cosa succederà ai 70 mila fra esodati e mobilitati che hanno firmato con le loro aziende l’uscita dal lavoro per andare in pensione. Cosa succede anche a tutti coloro che nel corso della vita lavorativa hanno versato i contributi ad enti diversi ed ora devono ricongiungerli.

Per quali categorie le regole sono retroattive, e quali no. Le casse dei liberi professionisti: quanto versano ingegneri, avvocati, notai, commercialisti, e i giovani che aprono partita iva.

Spiega il ministro a Report: “Non siamo venuti qui a distribuire caramelle” .

Ma qui in ballo non ci sono caramelle: c’è lo svuotamento o comunque la riduzione di norme stabilite dalla Costituzione. I lavori usuranti che all’improvviso hanno cessato di esserlo, le regole pensionistiche cambiate indiscriminatamente, lavoratori precoci che lavoreranno, se vivranno, cinquanta e più anni prima di percepire la pensione, altri che non la vedranno mai, poi la centralità del lavoro, le tutele ai più deboli, le discriminazioni contro certi sindacati (come la Fiom).
Altro che lacrime……

Questa voce è stata pubblicata in Lavoro, Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Mondo Rai, Elsa Fornero va da Fazio

  1. isabella scrive:

    Ogni giorno se ne scopre una nuova… posti barca privati nel porto di Imperia della signora Scajola… a sua insaputa forse pure loro….e altre peggio di questa… io sono arcistufa di tutto: cara Ministra smettila di fare la sceneggiata e inizia a fare sul serio, taglia i costi della politica per davvero… non dormo bene se so che uno stenografo della Camera dei Deputati ha uno stipendio mensile pari a quanto riceve la più alta carica del governo spagnolo, sto male se mi metto nei panni di chi ha davanti a sé ancora anni di lavoro usurante sempre più sottopagato mentre i suoi pensieri già volavano verso giorni di sereno riposo, soffro per chi non ha più un lavoro e sa con certezza che non ne troverà un altro, ragion per cui smettila con i piagnistei per favore, non mi convinci, non stai facendo i nostri interessi, stai facendo gli interessi dei soliti noti e tutto questo mi lascia l’amaro in bocca…. infatti non ci stai distribuendo caramelle… purtroppo!

  2. Raffaele scrive:

    @ Isabella
    Nonostante tutte le tasse ed i sacrifici, oggi hanno detto che la crescita del debito pubblico nei mesi del governo Monti ha battuto tutti i record ……
    Capisci cosa vuol dire? Che nonostante la gente stia per soccombere a forza di tasse e riforme, non è servito a nulla….
    Il Paese è morto ormai, morto perchè non potrà mai scrollarsi di dosso 1 milione e trecentomila parassiti e ladri che come una tenia stanno prosciugando ogni linfa vitale…
    Forse era meglio il default a novembre.
    Ciao

  3. espress451 scrive:

    E’ raro che lo dica, ma in questo caso mi viene di necessità: non la sopporto più. Maggiormente dopo il passaggio da Fazio. Passi la durezza contenutistica che sta in parte nel ruolo assegnatole, ma la supponenza proprio no. Un file di riflessione sulle sue primigenie lacrime mi parte, giungendo alle conclusioni cozzoliniane di quella sua prima apparizione. Non so più quanto credibile.
    Un abbraccio, Ester.

  4. franco scrive:

    la schifo ( e io la guardo ,quindi lo possso ben dire ) e’ la accondiscedenza di fazio nei confronti di questi pseudo politici, non solo la falsa fornero ma tutti i politici o tecnici, come va’ di moda ora, che si avvicendano al suo salotto. Peggio del viscido vespa,del quale sappiamo, ma da lui mai una domanda provocatoria,mai un dubbio che questi sappiamo quello che fanno.Ma fazio si pone la domanda”dov’erano queste teste d’uovo prima?. Io lo so’:a riempirsi le tasche giocando sulla nostra pelle e sulle nostre tasche.

  5. Raffaele scrive:

    @Ester
    Cara Ester, questa tua riflessione mi conforta e non sai quanto. Io fin dalla prime lacrimucce ho intuito subito cosa c’era sotto e come saremo finiti. La mia avversione verso la signora Fornero è stata istintiva, della prima ora e nonostante abbia subito parecchi attacchi da parte di chi la elogiava e non poco, non ho (purtroppo) mai cambiato idea. Sarà ricordata per quella che ha causato il maggior disastro sociale nella storia dell’Italia, probabilmente ancor più di Berlusconi.
    Ps tempo fa un suo ex studente mi confidò che per lei la vita ha senso solo per lavorare 18 ore al giorno fino al giorno della morte. La recente riforma pensionistica è la conseguenza del suo pensiero, morti tutti sul lavoro meno esborsi di pensioni.
    Un abbraccio, ciao

  6. Raffaele scrive:

    @franco
    Secondo te uno che guadagna due milioni di €uro all’anno (http://www.iltuosalario.it/main/questionario1/salario-dei-vip-politici/salario-dei-vip-2013-personaggi-televisivi), si mette a fare domande scomode? Con il rischio di perdere la gallina dalle uova d’oro? La domanda da farci però sarebbe : Se tutti quelli come Fazio guadagnassero uno stipendio equo, che so, 10.000€ al mese e con il rimanente 1.800.000€ all’anno si pagassero 1000€ al mese a 1800 persone, non vivremmo in una società più giusta? Mi farebbe piacere conoscere la vostra opinione.
    Ciao e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *