Orrore

 

Questa voce è stata pubblicata in Società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Orrore

  1. Quarchedundepegi scrive:

    In compenso c’è il Casinò e il Festival.
    Gli daranno gli “arresti domiciliari”!

  2. Raffaele scrive:

    Caro Dottore, io ho preferito non commentare, del resto se fosse un caso isolato, ma purtroppo scene simili le abbiamo viste pure negli asili nidi…..
    Che fare?

  3. Quarchedundepegi scrive:

    Hai scritto:”Che fare?”
    Bisognerebbe far funzionare i Servizi. La Giustizia fa parte dei Servizi.
    Se si vuol far prosperare una Nazione bisogna dare ai cittadini dei Servizi funzionanti.

  4. lucia scrive:

    Non trovo le parole per commentare questo filmato, le immagini parlano da sole.
    Un saluto
    Lucia

  5. Raffaele scrive:

    @ quarchedundepegi
    Caro Dottore, siamo d’accordo sul miglioramento dei servizi, ma come fare per migliorare l’animo delle persone che poi questi servizi gestiscono?
    Ciao
    @Lucia
    La violenza gratuita verso chi non può difendersi, disabili, bambini, anziani, animali, è un crimine orrendo e schifoso. Ma avvengono troppo spesso x essere casi isolati …..
    Ciao

  6. loretta dalola scrive:

    un’Italia di orrori e di errori umani, speriamo che il piatto della bilancia penda anche dalla parte della serietà dei tanti invisibili – ciao

  7. Raffaele scrive:

    @Loretta
    Che tristezza….sperare non costa nulla, ma perchè certi fatti così gravi si ripresentano sempre?
    Ciao

  8. Semplice1 scrive:

    Ritorniamo al discorso che ti lasciai sul post precedente, alla base di disastri, di malasanità, etc etc.. c’è un unico denominatore comune: la mancanza di serietà, di responsabilità, di onestà, nello svolgimento del proprio lavoro, visto solo come fonte di guadagno e basta. E questo è uno..ma, manca altresì un serio lavoro di controllo da parte degli organi competenti per ciascun settore. In una società civile dovrebbe essere pacifico e scontato il poter contare ad occhi chiusi e con fiducia sull’operato dei propri dipendenti, ( io parlo a qualsiasi livello, semplici scopini o direttori di grandi opere)..ma visto che così non è, allora il marcio sta anche al vertice. Sono vergogne che declassano un paese molto più dello spread. Poi l’accanirsi su esseri deboli e indifesi è solo da vigliacchi. Vergogna, vergogna. Io a queste persone, non li metterei in prigione, no…li rinchiuderei in case di riposo e li farei “assistere” da altri aguzzini. “Capire non lo puote se non chi non prova” diceva un certo Dante…

  9. Raffaele scrive:

    @ Vera
    Sono certo che poi capirebbero… in certi contesti bisognerebbe iniziare un nuovo percorso rieducativo per certe persone, come hai scritto sopra, li farei assistere da loro simili….
    Ciao, un abbraccio
    Raf

  10. Mariella scrive:

    Ciao
    Quello che più mi ha colpito in questa tristissima vicenda e in altre simili e’ il fatto che si tratti di violenza fine a stessa,fatta solo per cattiveria,per il gusto di vedere soffrire persone indifese.Queste persone sono inumane ma non possono neppure essere considerate animali perché questi non attaccano i propri simili senza motivo.
    Grave responsabilità anche alla direttrice che dovrebbe cercare di selezionare meglio i propri dipendenti

  11. Raffaele scrive:

    @ Mariella
    Mi domando sempre come sia possibile che in certi impieghi, dove il requisito fondamentale è l’umanità, l’amore e la dedizione finiscano rete persone che nell’animo hanno violenza, rancore e odio. Mi piacerebbe qualcuno me lo spiegasse…
    Non paragoniamo l’uomo all’animale, lui ha solo da insegnarci…
    Ciao e grazie

  12. Raffaele scrive:

    @ Farnocchia
    Proprio così….. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *