Per non dimenticare

È difficile ricordare ciò che si vorrebbe dimenticare.
È difficile inseguire ciò che si vorrebbe fuggire.
La follia assassina non è un luogo ospitale
c’è un freddo disumano nelle menti
di coloro che hanno dato la morte
più di quanto si possa immaginare
È difficile orientare la coscienza
nei luoghi in cui il dolore
è stato così tanto più grande della ragione.
Laggiù si può solo prostrare la propria anima
Inginocchiarsi e pregare
anche se non si è credenti
laddove è difficile credere.
Quelle vite spezzate, umiliate,
quelle grida soffocate nello strazio,
quegli sguardi spenti in quei corpi dolenti.
Ci chiedono il terribile sforzo
di non scordarci di loro
mai
finché vita non ci separi.

Rudy Mentale

Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Società e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Per non dimenticare

  1. marco scrive:

    manteniamo la memoria di tutti i genocidi.
    http://www.yale.edu/cgp/italiano/index.html
    marco

  2. Raffaele scrive:

    L’odio che l’uomo è capace di esprimere verso altri uomini, è una cosa che nonostante mi sforzi non riesco assolutamente a capire. Non esiste in Natura niente di simile tra i milioni di specie animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *