Responsabilità istituzionale e cultura di governo

Quello che ha preso 35 mila euro di multe in due anni e le ha pagate coi finanziamenti pubblici, stamattina ha spiegato a Radio 24 che bisogna «organizzare una vasta area riformista moderata tenendo fuori chi non ha senso di responsabilità istituzionale e cultura di governo».

Ecco.

Fonte : Piovono Rane di Alessandro Gilioli

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e riflessioni, Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Responsabilità istituzionale e cultura di governo

  1. Zac scrive:

    In primis: adoro Gilioli, e’ uno a cui darei il portafogli senza dubbi, e mi sono ripromesso un sacco di volte di riuscire a cenare con lui, e prima o poi ce la faccio.

    Poi,
    Fioroni e’ il classico esempio del danno arrecato quando si e’ deciso di convogliare a sinistra gli ex democristiani, Bindi e Binetti comprese.
    Ora che i poli non sono piu’ due ma s’e’ aggiunto il “grande centro”, non capisco come mai non confluiscano in massa da casini, saremmo tutti piu’ felici.

    Hasta
    Zac

  2. Raffaele scrive:

    @Zac
    Magari provare a lavorare? Fare qualcosa che non abbia a che fare con la politica? Con le istituzioni? O dobbiamo continuare a mantenere 1 milione di politici in istituzioni, consifli di amministrazioni, commissioni e quant’altro? L’Italia può permetterselo? Mentre questa gente mangia e festeggia c’è chi in una miniera si taglia le vene, perchè vede solo un futuro di fame e disperazione.
    Ciao e grazie

  3. loretta scrive:

    basta non riesco adire null’altro! scusami – ciao

  4. Zac scrive:

    Ma credi davvero che ci sia uno, dicasi uno, che abbia il desiderio di assumere uno come Fioroni o altri consimili?
    Questi qui o fanno i politicanti o vivono la loro esistenza in un atollo alle maldive, ma per il lavoro no, non v’e’ speranza alcuna.

    ciao
    Zac

  5. Gibran scrive:

    Ma i nostri padri fondatori della democrazia non ci hanno insegnato nulla?
    Ma quando ci sveglieremo,siamo diventati delle marionette in mano a gente
    incapace non solo di governare,ma anche di pensare.
    Ciao Raf.

  6. Raffaele scrive:

    @Zac
    Hai terribilmente ragione, ma sai io pensavo alla riesumazione dei campi di lavoro per rieducare a questo mestiere alcuni politici che il lavoro non hanno mai provato…ù
    Sono troppo cattivo? Può darsi, ma nei confronti di certe persone, proprio non riesco a provare sentimenti positivi
    Ciao, grazie
    @Lidia
    No, mi dispiace, non c’è speranza, almeno in questa generazione…..
    Ciao, grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *