Siamo proprio un Paese capovolto

La notte scorsa, un automobilista di nazionalità albanese ubriaco fradicio alla guida del suo SUV, decide di cambiar senso di marcia sulla A26 e percorre contromano ben 30 Km. Poi dopo aver sfiorato diverse macchina, colpisce in pieno l’auto di 5 giovani ragazzi francesi che si recavano in vacanza in Slovenia. In compagnia dell’ubriacone, c’era la sua donna, loro sono usciti illesi dall’incidente, 4 dei 5 ragazzi sono morti.
Dov’e la notizia o se preferiamo la non notizia? Il criminale non e’ neppure stato arrestato, e’ libero come un uccel di bosco. Il magistrato non ha ritenuto necessario metterlo dentro. D’ altronde lui esercita in Italia e qui le cose funzionano in questo modo. Ho ascoltato la testimonianza della mamma dell’unico ragazzo sopravvissuto, ricoverato in rianimazione nell’ ospedale di Novi Ligure. Continuava a ripetere che non era una cosa normale che il criminale alla guida non fosse stato arrestato. Aveva commesso una strage. In Francia avrebbero gia’ buttato via la chiave della cella.
Ma nel nostro paese le cose vanno cosi’, si disquisisce di processo breve, di processo lungo, di immunita’ mentre ogni giorno migliaia di persone si appellano ed invocano una Giustizia che non esiste.
Un altro procuratore persegue da 3 anni un uomo colpevole di aver rubato un pacco di biscotti del valore di 1,96€, nonostante questi sia già stato assolto 2 volte da un Tribunale. E’ cosi’ che si spendono i soldi dei contribuenti? E’ cosi’ che si guadagnano lo stipendio questi dispensatori di verità e sentenze? mettendo dentro i rubagalline? E’ così che si esercita la Legge?
Penso che ci voglia proprio del fegato per difendere una Giustizia così.
Buon Ferragosto.
Se possibile.

Questa voce è stata pubblicata in Giustizia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Siamo proprio un Paese capovolto

  1. marco scrive:

    Non ci sono parole, se non un senso di schifo e impotenza!
    ciao Raf

  2. Marisa scrive:

    Hai ragione, Raffaele. Viviamo in un paese di me**a … che mi fa anche diventare sboccata! 🙁

    Ciao.

  3. Gianluca Aiello scrive:

    La mia impressione è che molte delle colpe siano dei legislatori e non dei giudici. Purtroppo le leggi italiane sono talmente interpretabili e piene di cavilli che alcuni bravi avvocati possono stravolgere le sentenze in barba a qualunque bravo giudice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *