Tragedia e commedia

Comunque è inutile che adesso i leghisti cerchino di far passare la loro vicenda come una tragedia shakespeariana, con tutte queste lacrime sui palchi e in tivù.

E’ sempre stata solo una commedia, una scarsissima commedia: dalle ronde al trilocale di Monza, dal parlamento padano alla scuola di Adro, dal dito medio di Bossi ai diplomi farlocchi del Trota, dal sindaco che voleva sparare agli immigrati ‘come conigli’ giù giù fino al bellicapelli di Rosi che imitava Elvis Presley.

E alla fine di una commedia mediocre le lacrime non commuovono mai il pubblico, che ha solo voglia di veder sparire gli attori per tornarsene a casa.

Fonte : Alessandro Gilioli ( Piovono Rane)

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tragedia e commedia

  1. Gibran scrive:

    Speriamo che sia come dice Gilioli,ma la loro tenacia sarà dura a morire,sono troppo impregnati di fregnacce dette dal loro capo,poi Maroni è gran furbone.
    Ciao Raf.

  2. Quarchedundepegi scrive:

    Credo che, malgrado tutto, continueranno ad essere pericolosi.

  3. loretta dalola scrive:

    Ora che l’operazione “candeggina” sta lentamente dando i frutti richiesti è solo questione di tempo, non risorgeranno dalle ceneri, piano piano diventeranno una meteora della storia, l’importante è liberarci di tutta la mentalità corrotta della classe dirigente e ricominciare in un clima più sereno – ciao

  4. Raffaele scrive:

    @Lidia
    È come dici tu, sono dei volponi….impregnati da decenni di fregnacce !!! 🙂
    Ciao
    @ Dottore
    Lo credo anch’io….
    Ciao
    @ Loretta
    Tu sei un’inguaribile ottimista, ma forse aiuta a vivere meglio, con una speranza.
    Un abbraccio , ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *