Un esempio perfetto di rapporto affettivo

Ci sono cose che proprio non capisco.
Ad esempio quelle feste assurde che si svolgono in Spagna sul modello di Pamplona, dove migliaia di persone urlanti si divertono a provocare i tori, a farsi inseguire, spesso a farsi incornare.
In questo video, un toro nonostante venga incitato e reso aggressivo, riconosce chi lo ha accudito, si fa accarezzare e non gli fa niente…
Lo stesso giornalista definisce impressionante la cosa.
I tori sono buoni, come tutti gli animali e sono riconoscenti a differenza degli umani….
Questo video manifesta un esempio perfetto di rapporto affettivo che va al di là di ogni situazione e soprattutto è diverso da qualsiasi legame di dipendenza o di appartenenza.

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e Natura, Amicizia e Amore e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Un esempio perfetto di rapporto affettivo

  1. Quarchedundepegi scrive:

    Stupendo!

  2. Gibran scrive:

    La violenza è nell’indole umana,ma come avevo già detto gli animali ci insegnano.
    Io toglierei corride Pamplona circhi con animali, questi povere bestie sempre alla mercè degli umani.
    PS Sono uscita dal post ma vedere quella gente esaltata mi da fastidio,scusa.
    Ciao Raffaele.

  3. loretta dalola scrive:

    Non è ” impressionante” è semplicemente NORMALE – gli animali che vengono rispettati ricambiano sempre con dedizione e amore il rapporto relazionale che si instaura, potremo dire altrettanto noi umani? ciao

  4. isabella scrive:

    Misero uomo, costretto a soggiogare, rinchiudere e uccidere per “sentirsi il più forte”! Ciao.

  5. Raffaele scrive:

    @ Dottore
    Si, ciao
    @Lidia
    Generalmente neppure io riesco a riuscire a vedere i maltrattamenti agli animali, divento furioso, mi arrabbio e sto male. Questo video, nella sua straordinarietà è un esempio unico e prova in modo inconfutabile quanto sia immensa la stupidità e la crudeltà umana. Nonostante il toro venga provocato ininterrottamente e quindi la sua rabbia ha una motivazione forte, ha la capacità che noi umani non abbiamo, riconoscere nel bel mezzo della “guerra” l’unico che non lo ha mai umiliato e maltrattato, una persona alla quale lui vuole bene. Se fossimo un pò più intelligenti, dovremmo riflettere a fondo su queste cose, cercare di imparare da chi è migliore di noi… e gli animali lo sono sempre.
    Ciao Lidia, grazie per essere ripassata di qui
    @loretta e isabella
    Noi discorsi su queste cose non è la prima volta che ne facciamo…. sappiamo di condividere un grande amore e rispetto verso tutte le bestiole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *