Un libro per il viaggio

Partite per una vacanza e dimenticate a casa un buon libro da leggere?

Nessun problema, vi fermate in Autogrill e ne acquistate uno, non c’è che l’imbarazzo della scelta.. 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e riflessioni. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Un libro per il viaggio

  1. mariella scrive:

    Ciao ,passavo di quà cosi’ vorrei lasciare un pensiero .Amo leggere perciò la prima cosa che metto in valigia è un buon libro .Ciao

  2. lucia scrive:

    Buon giorno Raffaele, la possibilità di acquistare i libri in ogni dove non ha aumentato di molto il numero dei lettori. La scelta frettolosa non mi piace, frequento con assiduità le librerie della mia città, m’informo sulle ultime uscite, leggo le recenzioni, prendo in mano i libri, prima li osservo, poi leggo le note sull’autore e di cosa parlano, se ho tempo anche l’incipit, direi quasi un rito.
    Con simpatia
    Lucia

  3. Raffaele scrive:

    Il post voleva essere ironico per i libri esposti in evidenza….:( ma non sono riuscito ad esprimerlo bene.
    Ciao

  4. lucia scrive:

    Avevo capito lo spirito con cui avevi postato questo articolo, i libri espsosti non rientrano nei mie gusti letterari, purtroppo oggi tutti scrivono, ma difficilmente diventeranno scrittori…
    Ciao
    Lucia

  5. loretta scrive:

    Sono del parere che leggere sia sempre utile, un libro è sacro e comunque meglio un qualsiasi libro che il nulla! ciao

  6. speradisole scrive:

    Condivido il pensiero di Loretta, meglio leggere. Se non un libro, anch’essi diventati costosi, almeno un quotidiano.
    Ciao Raffaele.

  7. mariella scrive:

    e che titoli!!!!!!!!!! meglio a sti punti un bel giallo mondadori all’edicola!
    buona giornata
    mariella

  8. isabella scrive:

    Ma davvero sugli scaffali c’erano solo libri di questo genere? Non sono interessata agli acquisti in autogrill e quindi non ho mai fatto caso a cosa viene proposto ai viaggiatori frettolosi che transitano nei corridoi di questi locali, rigorosamente lunghi e a senso unico, questo già mi indispone, ragion per cui raggiungo sempre l’uscita a pié veloce!
    Condivido le considerazioni di loretta e speradisole, meglio questo che il nulla, chi ama letture più consone ai propri gusti fa come me e Lucia, va in libreria.
    Ciao.

  9. Marco scrive:

    Esistono buoni libri e libri che esprimono gli stessi contenuti dei finti libri per negozi di mobili.
    Stà al lettore la scelta.
    Buona lettura a tutti!

  10. espress451 scrive:

    Sono in dubbio tra Conti e la D’Urso, non riesco proprio a decidere…
    E dire che stamattina a scuola abbiamo parlato di differenze tra libro cartaceo ed elettronico, nonché il senso di perdersi tra i libri per farsi trovare da quello giusto per il proprio momento. E non ti dico cosa dicono i miei studenti a citare i libri dello scaffale che hai scelto. Stammi bene, Es.

  11. Giusymar scrive:

    Beh devo dire che l’ironia era senza dubbio palese…la foto era più che sufficiente.
    Amo moltissimo leggere.
    E’ il momento che attendo di più in tutta la giornata.
    Quando stavo bene, leggere era fonte di gioia, svago, divertimento.
    Ora che ho pensieri pesanti mi aiuta veramente a darmi sollievo.
    Ma non lo possono fare certi libri vuoti e insulsi che purtroppo sono di facilissimo reperimento ai nostri giorni.
    Leggere IL GATTOPARDO (libro che ho riscoperto per caso quest’anno) o leggere di scarpe con il tacco alto e dove procurarsele oppure nasi rifatti e tutti i consigli…, non è la stessa cosa.
    Oppure ogni tanto può essere simpatico e divertente leggere qualche pagina della Littizzetto, che trovo persona intelligente e dannatamente spiritosa, ma c’è anche bisogno qualcosa in più…

  12. lucia scrive:

    Rispondo ad Ester, non c’è problema per la scelta dei due libri da te citati, vanno bene entrambi per qualsiasi momento!!!
    Buona domenica ai visitatori
    Lucia

  13. Raffaele scrive:

    @ Mariella
    Grazie per essere passata di qua, sei sempre la benvenuta.
    @Lucia
    Ottima consiglio.. 🙂
    @Ester
    Avrei assistito con piacere alla discussione in aula..
    Personalmente mi sono convertito integralmente alla lettura di e-books.
    Vantaggi: minor costo, possibilità di avere sempre con te centinaia di titoli, lettura senza occhiali ed al buio, alberi risparmiati, nessuno che te li chiede in prestito e poi si dimentica di restituirteli.
    Svantaggi: un libro cartaceo fra le mani, ti da un’emozione unica
    @Giusymar
    Condivido le tue osservazioni, soprattutto quando dici che una buona lettura aiuta a superare momenti difficili, io ricordo perfettamente i libri letti in un particolare periodo della mia vita, quando passavo notti insonni e l’unica arma di cui disponevo per combattere il tempo, erano i libri. Mi hanno aiutato molto.
    Grazie per essere passata di qui.
    @isabella
    Ammetto di aver esagerato, in realtà ce n’erano altri…. 🙂
    Ciao
    @ Sole e Loretta
    Avete perfettamente ragione, l’importante è leggere, anche i quotidiani, meglio di nulla.
    Ciao
    @Marco
    Come darti torto?
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *