Uomini di Dio

Ho visto il film “Uomini di Dio” del regista francese Xavier Beauvois, che racconta gli ultimi tre anni della vita di padre Christian de Chergé e dei suoi monaci cistercensi nel monastero di Tibhirine, nell’Atlante algerino, prima di essere rapiti e uccisi dal Gruppo islamico armato(G.i.a), nella notte tra il 26 e il 27 marzo 1996 per poi decapitarli alcune settimane più tardi. E’ un film doloroso, un film che commuove (soprattutto la scena dell’ultima cena con “Il lago dei cigni” di Tchaikovsky in sottofondo), ma anche un film ricco di spunti di riflessione. C’è tutto quello che non c’è nella nostra vita quotidiana, o almeno nella vita quotidiana di molti di noi. Una storia vera, una storia semplice, una storia umile, una storia coraggiosa. Una storia di rinunce volontarie e felici, di sottrazione, di dedizione, di valori veri. Di sette uomini che vanno serenamente verso il sacrificio. Una fantastica storia d’amore. La sequenza più coinvolgente: quando i monaci cantano sotto il rombo dell’elicottero. Le parole da ricordare: “Siamo come uccelli sul ramo”, dette da uno dei monaci alla gente del villaggio che li implora di restare e quelle di padre Luc citando Blaise Pascal: “Gli uomini non fanno mai male, così completamente e allegramente come quando lo fanno per una convinzione religiosa”. Le immagini che porto con me: i volti e gli occhi dei monaci nelle scene finali, precedenti la cattura.

Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Religione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Uomini di Dio

  1. stefania scrive:

    Ho rivisto il film più volte, mi ha intensamente coinvolta.
    E la spiegazione dell’innamoramento mi ha rapita: cercavo proprio quella sequenza… che ho trovato in questo blog ed ora cerco la sceneggiatura per rileggere tutto quello che ho sentito.
    Grazie infinite delle emozioni che mi avete fatto rivivere!
    Stefania

  2. Raffaele scrive:

    Sono felice che ti sia piaciuto il film e ti ringrazio per il commento gentile. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *